Il 24-25 maggio a Marina Romea (RA) si è svolto il Freelancecamp 2014, evento dedicato a tutti i professionisti singoli e mestieri simili: oltre al senso cameratesco condiviso il livello delle discussioni è stato alto e molto utile.

Io ho presentato una breve discussione che voleva evidenziare un aspetto della metodologia GTD (Getting Things Done) non troppo conosciuto, ovvero l’uso dei “contesti” (contexts nell’originale inglese) per suddividere il proprio tempo e le proprie energie mentali tra più progetti o clienti. Ho pensato che per la platea del Freelancecamp fosse un tema di interesse.

C’è anche (purtroppo) il video del mio intervento.

Alessio Bragadini
Mi occupo di progetti digitali, inoltre sono un coach Agile e ScrumMaster e un appassionato di GTD e produttività personale.